Vini e vigneti

“AVANTI SAVOIA” – Vermouth Bianco

UN ASSAGGIO DI STORIA…

Frutto degli esperimenti e dell’intuito dell’erborista Antonio Carpano, il Vermouth o Vermut nasce nel 1786 in una piccola bottega di Torino, dalla fortunata unione tra il vino ed un’infusione di erbe e radici. Infatti, deve il nome al termine Wermut con il quale, in tedesco, viene chiamata l’Artemisia Maggiore.

Oggi viene classificato come vino liquoroso aromatizzato e, dal 2017, il “Vermouth di Torino” è un’ Indicazione Geografica registrata.

Se la prima intuizione del giovane Antonio Carpano fu quella di rendere più gustoso e apprezzabile il forte vino piemontese attraverso l’infuso di erbe e aromi del territorio, la seconda potremmo definirla una vera e propria strategia di marketing.

Carpano fece recapitare una cassa di Vermouth a corte. Il Re Vittorio Amedeo III e con lui tutta la nobiltà torinese, ne rimasero piuttosto colpiti. Da quel momento in poi, il Vermouth del giovane Carpano e la sua piccola bottega presero il decollo, dando origine ad una bevanda dal successo planetario.

Un successo giunto fino ai giorni nostri, tanto che a Piazza Castello, oggi, una lapide celebra il ricordo di quel giorno.

 

IL NOSTRO VERMOUTH

Il nostro è un Vermouth bianco, dove viene utilizzato il più celebre vino bianco della nostra zona, in infusione con una miscela di erbe (e altro… chissà!) frutto di un anno di lavoro  nel 2020, in pieno periodo pandemico. Solo 486 Bottiglie prodotte.

Un Vermouth dove è stata fatta la scelta di mantenere una grande freschezza che potesse bilanciare perfettamente l’alcolicità ed il contenuto zuccherino.

Ottimo per la preparazione di cocktail, ma anche bevuto da solo con o senza ghiaccio.

I nostri vigneti